Richieste di autorizzazione in ambito di ingredienti alimentari: strumenti

Modello per stimare l’assunzione di enzimi alimentari

l modello sull’assunzione di enzimi alimentari 2.0 (FEIM) è uno strumento per stimare l'esposizione cronica tramite la dieta agli enzimi alimentari usati nelle lavorazioni alimentari. FEIM segue la metodologia raccomandata nella Dichiarazione del gruppo di esperti scientifici CEF sulla valutazione dell'esposizione agli enzimi alimentari. È stato sviluppato sulla base di statistiche riassuntive dei dati relativi al consumo di alimenti raccolti dagli Stati membri (immagazzinati nella banca dati particolareggiata EFSA sui consumi alimentari in Europa).

FEIM include calcolatori specifici per ogni processo, come FEIM-baking o FEIM-brewing, che consentono di stimare l'esposizione tramite l’alimentazione agli enzimi alimentari utilizzati nei singoli processi di produzione alimentare. I risultati dell'esposizione vengono presentati a seconda delle diverse fasce della popolazione (ad es. neonati, lattanti, adulti, ecc.) e per diversi Paesi.

È possibile accedere a FEIM tramite la piattaforma EFSA Knowledge Junction. Lo strumento verrà aggiornato annualmente man mano che altri calcolatori specifici ai processi verranno creati e adottati dal gruppo CEF. Ogni versione utilizzerà dati aggiornati sul consumo di alimenti tratti dalla banca dati.

Come funziona in pratica?

Immettere il tenore di utilizzo di un enzima alimentare, ad esempio quello massimo consigliato per uno specifico processo di produzione alimentare. Tutti i valori devono essere inseriti in termini di mg di TOS (solidi organici totali)/kg di materia prima.

È possibile reperire tutti i dettagli tecnici su FEIM nell'Allegato B della Dichiarazione sulla stima dell'esposizione agli enzimi alimentari.

 

Modello per stimare l’assunzione di additivi alimentari

Il Food Additives Intake Model 2.0 (FAIM) è uno strumento per stimare l'esposizione cronica agli additivi alimentari tramite la dieta. Consente agli utenti di stimare l'esposizione media ed elevata agli additivi alimentari per varie fasce della popolazione in diversi Paesi europei.

Può essere utilizzato da richiedenti, valutatori del rischio e gestori del rischio per stimare l'esposizione a nuovi additivi alimentari o agli additivi alimentari già autorizzati per i quali viene proposto un nuovo uso. I risultati dell'esposizione vengono forniti per diversi gruppi di popolazione (es. neonati, bambini piccoli, adulti, ecc.) e per diversi Paesi.

Il FAIM si basa sui dati raccolti dagli Stati membri circa il consumo di alimenti (dati che vengono immagazzinati nella banca dati particolareggiata dell'EFSA sui consumi alimentari in Europa).

Come funziona in pratica?

Food Additives Intake Model

Immettere i livelli di presenza per l'additivo alimentare da valutare a seconda della categoria di alimenti di interesse.

Potete usare:

  • "livelli d'uso proposti" per nuovi additivi alimentari o per un nuovo uso di un additivo alimentare già autorizzato;
  • "livelli d'uso riferiti" o risultati analitici in caso di valutazione di un additivo alimentare già autorizzato.

Tutti i valori devono essere inseriti come mg/kg dell’alimento.

Per utilizzare lo strumento, occorre registrarsi. Inviare una email a data.collection [at] efsa.europa.eu specificando nome, cognome, indirizzo email e affiliazione.