Salta al contenuto principale

Macchia nera degli agrumi: nuovi studi convalidano il precedente parere dell’EFSA

Gli esperti EFSA di salute dei vegetali hanno concluso che le nuove informazioni emerse di recente sulla macchia nera degli agrumi confermano il parere emesso dall'EFSA nel 2014. Pertanto l'Autorità non aggiornerà l’attuale parere scientifico.

Phyllosticta citricarpa, organismo che causa la macchia nera degli agrumi, non è attualmente presente in Europa ed è soggetto a misure di controllo che ne impediscono l’ingresso. Nel 2014 il gruppo di esperti scientifici sulla salute dei vegetali (PLH) aveva affermato che se P. citricarpa entrasse nell’UE potrebbe insediarsi e diffondersi nelle zone agrumicole.

La Commissione europea ha recentemente chiesto all'EFSA di esaminare due nuove pubblicazioni sulla macchia nera degli agrumi, nonché altri articoli sottoposti a revisione paritetica, apparsi sul tema negli ultimi due anni.

La macchia nera degli agrumi è presente in alcuni Paesi non europei, alcuni dei quali sono i maggiori esportatori di arance. 

Per contattarci

Giornalisti e addetti stampa sono pregati di contattare direttamente il nostro ufficio stampa. In tutti gli altri casi si prega di rivolgersi al servizio "Ask a Question".

Relazioni Stampa EFSA

Tel. +39 0521 036 149

E-mail: press [at] efsa.europa.eu