Aggiornamento sulla valutazione dell’EFSA di uno studio su coloranti alimentari e comportamento

Nel mese di settembre 2007 è stato chiesto all’EFSA di fornire alla Commissione europea e agli Stati membri dell’Unione europea consulenza scientifica su uno studio effettuato dall’università di Southampton e pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet[1]. Lo studio suggeriva un collegamento tra miscele di alcuni coloranti alimentari con il conservante benzoato di sodio e l’iperattività nei bambini. Nel corso della sua riunione plenaria, alla fine di settembre, il gruppo AFC ha concordato che lo studio e i suoi risultati richiedono una valutazione approfondita, che tenga conto anche di altre informazioni pubblicate in merito.

È stato istituito un gruppo di lavoro ad hoc del gruppo AFC, con la partecipazione di esperti di statistica e di comportamento infantile, due discipline considerate fondamentali per poter condurre la valutazione. Inoltre, sono stati coinvolti tossicologi e uno specialista in allergologia del gruppo AFC e del gruppo NDA[3] dell’EFSA. Si sono ultimamente uniti al gruppo di lavoro ad hoc sette esperti di statistica e di comportamento infantile di cinque paesi europei.

L’autorità per la sicurezza alimentare del Regno Unito (Food Standards Agency, FSA), che ha commissionato lo studio, ha fornito all’EFSA gli ultimi dati aggiuntivi necessari alla valutazione. Al momento i membri del gruppo di lavoro stanno compilando una rassegna degli altri studi in merito e valutando l’analisi statistica utilizzata nello studio in questione.

La Commissione europea ha chiesto all’EFSA di redigere il parere entro la fine di febbraio. È possibile tuttavia che il parere finale sullo studio sia pronto soltanto qualche settimana dopo tale data. Tale lasso di tempo è fondamentale affinché gli esperti, che si sono volontariamente offerti in tempi brevi per fornire assistenza all’EFSA, possano vagliare adeguatamente sia lo studio dell’università di Southampton sia la più ampia documentazione di evidenze scientifiche sul nesso tra additivi e comportamento, alla luce dei più recenti dati ricevuti.

Per ulteriori informazioni:

[1] http://www.thelancet.com/.  
[2] Gruppo di esperti scientifici sugli additivi alimentari, gli aromatizzanti, i coadiuvanti tecnologici e i materiali a contatto con gli alimenti (gruppo AFC) dell’EFSA
[3]Gruppo di esperti scientifici sui prodotti dietetici, l’alimentazione e le allergie (gruppo NDA) dell'EFSA

Per contattarci
Giornalisti e addetti stampa sono pregati di contattare direttamente il nostro ufficio stampa. In tutti gli altri casi si prega di rivolgersi al servizio "Ask EFSA".

Contatti stampa

Relazioni Stampa EFSA
Tel. +39 0521 036 149
E-mail: Press@efsa.europa.eu

Per richieste di altro tipo

Servizio "Ask EFSA"