L’EFSA esprime un parere su altre 808 indicazioni sulla salute

Il gruppo di esperti scientifici dell’EFSA sui prodotti dietetici, l’alimentazione e le allergie (NDA) ha adottato pareri su 808 indicazioni “funzionali generiche” sulla salute[1] prendendo in esame tutti i dati scientifici disponibili. Con questa terza serie di pareri, l’EFSA ha valutato ad oggi 1 745 indicazioni sulla salute delle 4 637 incluse in un elenco compilato dagli Stati membri e dalla Commissione europea. I pareri sono stati inoltrati alla Commissione europea e agli Stati membri, responsabili dell’autorizzazione delle indicazioni. L’EFSA completerà la valutazione di tutte le indicazioni “funzionali generiche” sulla salute (ad esclusione di quelle relative a sostanze e prodotti botanici) entro la fine di giugno del 2011.

I risultati delle valutazioni di 808 indicazioni, affrontati in 75 pareri, sono stati favorevoli quando sono state riscontrate sufficienti prove scientifiche a loro supporto. Le indicazioni si riferiscono principalmente a vitamine e minerali, ma anche a fibre alimentari specifiche destinate al controllo della glicemia, della funzionalità intestinale o del peso; indicazioni su acidi grassi legate alla funzione cerebrale, alla vista o alla salute del cuore; indicazioni riferite a colture di lattobacilli vivi e alla digestione del lattosio. 

Come accaduto per precedenti lavori condotti dall’EFSA sulle indicazioni "funzionali generiche” sulla salute, il gruppo di esperti NDA dell’EFSA ha espresso pareri contrari per molte delle indicazioni di questa serie, per la scarsa qualità delle informazioni fornite. Le lacune segnalate includevano, ad esempio: impossibilità di identificare la sostanza specifica su cui è basata l’indicazione (ad esempio indicazioni su “fibre alimentari” che non specificano il tipo di fibra); mancanza di prove che l’effetto indicato sia davvero benefico per mantenere o migliorare la funzionalità organica (ad esempio indicazioni sull’“eliminazione dell’acqua” per via renale); mancanza di precisione relativa all’indicazione sulla salute (ad esempio indicazioni riferite a termini come “energia” e “vitalità”); mancanza di studi condotti sull’uomo con misurazioni affidabili del rivendicato effetto benefico sulla salute.

L’EFSA continuerà a dialogare con le parti interessate per illustrare in maggior dettaglio le sue metodiche di lavoro e per fornire ai richiedenti informazioni particolareggiate sulla preparazione dei fascicoli da presentare. L’EFSA sta organizzando una serie di consultazioni su argomenti specifici, allo scopo di fornire ai richiedenti ulteriori orientamenti. La prima di queste consultazioni si terrà il 2 dicembre 2010 e affronterà l’argomento delle indicazioni sulla salute relative alla funzionalità intestinale e immunitaria.

L’EFSA lavora regolarmente al fianco degli interessati per illustrare e chiarire, ove necessario, le procedure seguite dal gruppo di esperti NDA nella valutazione delle indicazioni, e fornisce consulenza in questo campo dal 2007 sia tramite consultazioni on-line, sia organizzando incontri scientifici. L’EFSA ha anche pubblicato documenti informativi che descrivono le procedure applicate per la valutazione delle indicazioni sulla salute ai sensi dell'articolo 13.1, al fine di garantire una valutazione omogenea e l’impiego di criteri scientifici uniformi. 

 

Ulteriori informazioni:

[1] Le indicazioni “funzionali generiche” definite in conformità dell’articolo 13.1 del regolamento (CE) n. 1924/2006 relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari comprendono: il ruolo di una sostanza nutritiva o di altro tipo per la crescita, lo sviluppo e le funzioni dell’organismo; funzioni psicologiche e comportamentali; il dimagrimento o il controllo del peso oppure la riduzione dello stimolo della fame o un maggior senso di sazietà o la riduzione dell’energia apportata dal regime alimentare. Queste indicazioni non includono quelle riferite alla riduzione dei rischi di malattia e allo sviluppo e alla salute dei bambini. Tra luglio 2008 e marzo 2010 la Commissione europea ha sottoposto all’EFSA un elenco di 4 637 indicazioni.

Media contacts

Relazioni Stampa EFSA  
Tel. +39 0521 036 149
E-mail: Press@efsa.europa.eu