L’EFSA completa la valutazione di 442 ulteriori indicazioni “funzionali generiche” sulla salute

Notizia
8 aprile 2011

Il gruppo di esperti scientifici NDA dell’EFSA[1] ha pubblicato gli esiti delle valutazioni di una quarta serie d'indicazioni “funzionali generiche” sulla salute[2] proposte per l’utilizzo sui prodotti alimentari. Le 442 indicazioni valutate si riferiscono al rapporto con la salute in ambiti quali: protezione da danni ossidativi alle cellule dell’organismo, contributo alla funzionalità cognitiva o intestinale e mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue. I pareri contribuiranno a ispirare le decisioni future della Commissione europea e degli Stati membri dell'UE responsabili dell'autorizzazione delle indicazioni. L’EFSA ultimerà la valutazione delle restanti 600 indicazioni “funzionali generiche” sulla salute entro giugno 2011.

Gli esperti del gruppo hanno completato la valutazione di circa l’80% delle indicazioni “funzionali generiche” sulla salute, escluse le cosiddette indicazioni ‘botaniche’, e s’impegnano a ultimare le indicazioni restanti entro la scadenza concordata”, ha dichiarato la dott.ssa Juliane Kleiner, capo dell’unità NDA dell’EFSA.

Tra le indicazioni valutate con esito positivo si annoverano la relazione tra: noci e miglioramento della funzione dei vasi sanguigni; effetto antiossidante dei polifenoli sul colesterolo LDL riscontrato nell’olio d’oliva; caffeina e stato di veglia come pure caffeina e maggiore resistenza fisica. Gli esperti sono inoltre giunti alla conclusione che sussistono prove scientifiche sufficienti per una quantità d’indicazioni basate sulla sostituzione di certe sostanze nutritive, tra cui: la sostituzione di amido digeribile con amido resistente per abbassare l’incremento dei livelli di glucosio nel sangue dopo i pasti; la sostituzione di acidi grassi saturi con acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi per mantenere nella norma i livelli di colesterolo nel sangue e il ruolo di una serie di sostituti dello zucchero (ad esempio xilitolo o sorbitolo) nel promuovere la mineralizzazione dei denti o nel diminuire l'incremento dei livelli di glucosio nel sangue dopo i pasti.

Come nelle precedenti valutazioni, molti pareri sfavorevoli in questa serie erano ascrivibili alla scarsa qualità delle informazioni fornite all’EFSA. Si riscontravano, ad esempio, le seguenti lacune informative: impossibilità di identificare la sostanza specifica su cui si basava l’indicazione; mancanza di prove a sostegno dei vantati effetti benefici per il mantenimento o il miglioramento delle funzioni fisiologiche o mancanza di precisione circa l'indicazione sulla salute rivendicata. Inoltre alcune indicazioni esulavano dal campo di applicazione del quadro normativo vigente.

L’EFSA e i suoi esperti scientifici s’impegnano a promuovere il dialogo con le parti interessate per meglio illustrare il proprio lavoro e per fornire ai soggetti che richiedono un’autorizzazione linee guida supplementari per preparare le richieste di autorizzazione. Dopo le consultazioni tenutesi nel 2010, l’EFSA avvierà nel corso di questo mese tre ulteriori consultazioni online in merito a linee guida per indicazioni sulla salute relative a: 1) ossa, articolazioni e salute orale 2) danni ossidativi e salute cardiovascolare e 3) sazietà, gestione del peso e concentrazioni di glucosio nel sangue.


Note per i redattori:

È stato chiesto all’EFSA di concludere entro la fine di giugno 2011 la valutazione di tutte le indicazioni “funzionali generiche” sulla salute (l’elenco ne annovera 4 637) presentate ai sensi dell’articolo 13 del regolamento relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute, escluse le cosiddette indicazioni botaniche, che la Commissione europea ha chiesto di tenere momentaneamente in sospeso.

Ecco lo schema cronologico delle valutazioni dell’EFSA pubblicate in quest’ambito sino ad oggi:

  • 1° ottobre 2009, 521 indicazioni sulla salute affrontate in 94 pareri
  • 25 febbraio 2010, 416 indicazioni sulla salute trattate in 31 pareri
  • 19 ottobre 2010, 808 indicazioni sulla salute affrontate in 75 pareri

Per informazioni i giornalisti possono rivolgersi al servizio:
Relazioni Stampa EFSA
Tel. +39 0521 036 149
E-mail: Press@efsa.europa.eu


[1] NDA: gruppo di esperti che si occupa di prodotti dietetici, alimentazione e allergie.
[2] Le indicazioni funzionali generiche definite all’articolo 13, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 1924/2006 relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari comprendono: il ruolo di una sostanza nutritiva o di altro tipo per la crescita, lo sviluppo e le funzioni dell’organismo; funzioni psicologiche e comportamentali; il dimagrimento o il controllo del peso oppure la riduzione dello stimolo della fame o un maggiore senso di sazietà o la riduzione dell’energia apportata al regime alimentare Queste indicazioni non comprendono quelle che si riferiscono allo sviluppo e alla salute dei bambini o alla riduzione del rischio di malattia. La Commissione europea ha trasmesso all’EFSA un elenco di 4 637 indicazioni tra luglio 2008 e marzo 2010.