Controllo qualità

Dall’aprile 2008 l’EFSA applica un sistema di revisione interna per controllare e migliorare continuamente la qualità della sua attività scientifica. Tutte le unità scientifiche dei dipartimenti Valutazione del rischio e Cooperazione e assistenza scientifica dell’EFSA ricorrono a una forma di autovalutazione per garantire che, per la produzione dei pareri scientifici e degli altri documenti dell’EFSA, sia rispettato un iter fondamentale idoneo a garantire, tra l’altro, quanto segue:

  • la comprensione, d'accordo con il richiedente (in generale, la Commissione europea), di ciò che è necessario e atteso secondo il mandato e un calendario di consegna realistico;
  • tutti gli esperti coinvolti rilasciano, prima dell’inizio dei lavori, dichiarazioni di interessi approvate e, in caso di individuazione di potenziali conflitti, vengono applicate procedure armonizzate;
  • tutte le fonti di informazioni e di dati scientifici sono indicate e referenziate in modo preciso;
  • sono indicati in modo adeguato gli studi fondamentali e i motivi della loro scelta, sono discusse le implicazioni di dati potenzialmente contradditori e sono esposti eventuali pareri discordi di altri interlocutori esperti;
  • sono individuate e discusse le carenze importanti di dati e le relative ipotesi, limitazioni e incertezze;
  • le sintesi sono adeguatamente informative e riflettono le conclusioni e le raccomandazioni dei pareri.

Questo processo di autovalutazione è verificato da un gruppo di revisione interna, che esprime commenti e raccomandazioni ai fini del miglioramento in una relazione annuale. Questi vengono poi inseriti nella relazione annuale del responsabile della qualità dell’EFSA, pubblicata sul sito web dell’Agenzia alla fine di ogni anno ed è utilizzata per potenziare la qualità dei processi di lavoro dell’EFSA. Il sistema di garanzia della qualità dell’EFSA si basa sulle raccomandazioni del comitato scientifico.

 

Autovalutazione
La segreteria dell’EFSA si avvale di un modello di autovalutazione al fine di garantire che, per ogni parere, siano seguite in maniera coerente le stesse tappe, tra cui concordare con il richiedente un calendario realistico di consegna, le aspettative correlate al mandato e la garanzia che tutte le fonti di dati scientifici siano chiaramente descritte e documentate.

Revisione interna
Ogni anno il processo di autovalutazione è sottoposto a un controllo incrociato da parte di una squadra di revisione interna, che formula osservazioni e raccomandazioni relative al processo.

Revisione esterna
A partire dal 2009 l’EFSA introdurrà una componente esterna per completare il quadro delle sue procedure di garanzia della qualità. Un gruppo indipendente di revisori esterni esaminerà le procedure dell’EFSA, in modo da consolidare ulteriormente le raccomandazioni del processo di revisione.

 

 

Relazione annuale del responsabile della qualità
Le raccomandazioni della squadra di revisione interna saranno utilizzate per la stesura della relazione annuale del responsabile della qualità dell’EFSA. A partire dal 2009 anche le raccomandazioni dei revisori esterni saranno tenute in considerazione per la preparazione della relazione. L’EFSA utilizza la relazione annuale per consolidare e migliorare la qualità dei suoi processi. La relazione è pubblicata sul sito web dell’Autorità.