Riunione delle parti interessate sulla soglia di allarme tossicologico

L'EFSA e l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) incontreranno le parti interessate per scambiare opinioni sull’approccio della soglia di allarme tossicologico (TTC),  che serve a stabilire livelli tollerabili di esposizione a specifiche sostanze chimiche per l'uomo.

La riunione delle parti interessate sarà seguita da un incontro di esperti scientifici in tema di TTC a livello internazionale, i quali si confronteranno su domande quali:

  • il concetto di TTC si basa su principi scientifici di valutazione del rischio ed è prudenziale abbastanza da tutelare la salute pubblica?
  • A cosa è destinato l'approccio TTC e quando non andrebbe utilizzato?
  • Può il quadro metodologico essere modificato in moda da tenere conto di eventuali effetti delle miscele chimiche a basse dosi?

Gli incontri fanno parte di un progetto EFSA-OMS di ampio respiro, volto a ottenere consenso globale sull’approccio TTC.

Il TTC è uno strumento pratico che mette a disposizione limiti di esposizione prudenziali da utilizzare in assenza di sufficienti dati tossicologici. Aiuta i valutatori del rischio a fare una scelta in termini di priorità quando si tratta di valutare sostanze chimiche che comportano un’esposizione a basso livello e che richiedono un maggior numero di dati rispetto a quelle ritenute prive di rischi apprezzabili per la salute umana. Dopo il suo originario sviluppo e l'applicazione al settore alimentare, si sono avuti ulteriori sviluppi scientifici che hanno portato alla necessità di una revisione critica e di un eventuale aggiornamento dell'approccio.

La riunione dei soggetti interessati si svolgerà a Bruxelles il 2 dicembre 2014. Le iscrizioni si chiudono il 20 ottobre.