Margine di esposizione

Il calcolo del cosiddetto “margine di esposizione” (MOE in breve) è usato dai valutatori del rischio per analizzare possibili timori in termini di sicurezza connessi alla presenza di sostanze sia genotossiche (che possono cioè danneggiare il DNA) sia cancerogene in alimenti e mangimi. Il MOE rappresenta il rapporto tra due fattori che, in una data popolazione, valuta il quantitativo di sostanza alla quale un effetto avverso minimo ma misurabile viene osservato per la prima volta e il livello di esposizione alla sostanza in questione.