Aromatizzanti

A seguito di una richiesta della Commissione europea, l’EFSA ha lavorato sin dal 2007 ad una valutazione generale delle sostanze aromatizzanti attualmente in uso nell’Unione europea.

Gli aromatizzanti sono suddivisi in 48 gruppi chimici e l’EFSA sta valutando ciascun gruppo singolarmente, concentrandosi sulle loro implicazioni per la salute umana. Dopo l’ultimo aggiornamento dell’EFSA a gennaio, il gruppo di esperti scientifici in precedenza denominato AFC[1] ha esaminato altri 15 gruppi di sostanze aromatizzanti, identificando lacune nei dati per taluni di essi, tra cui carvone-5, 6 ossido (FL-n.: 16.042), butyramide (FL-n.:16.049), aminoacetofenone (FL-n.:11.008), 5-metilfurfurale (FL-n.:13.001), 2-benzofurancarbossaldeide (FL-n.:13.031). Questi aromatizzanti vengono attualmente impiegati in diversi tipi di alimenti, tra cui i prodotti lattiero-caseari, i dolciumi, i prodotti a base di carne e pesce e le bevande alcoliche

Il gruppo di esperti ha concluso che i dati attualmente disponibili non sono sufficienti ad escludere la potenziale genotossicita’di tali sostanze e chiede che i richiedenti forniscano informazioni a conferma della sicurezza d’impiego dei suddetti aromatizzanti come additivi alimentari.

Dall’inizio del processo di valutazione ad oggi, il gruppo di esperti scientifici ha discusso e adottato circa 70 pareri riguardanti gli aromatizzanti alimentari. Alcuni di essi sono stati pubblicati, mentre altri sono tuttora sottoposti a revisione editoriale finale e saranno pubblicati a breve sul sito internet dell’EFSA. L’EFSA intende completare la valutazione di tutti gli aromatizzanti entro la metà del 2009. Sulla base delle valutazioni dell’EFSA, la Commissione europea stilerà una lista positiva di sostanze aromatizzanti il cui impiego verrà autorizzato nell’UE.

[1] Attualmente, il gruppo di esperti scientifici AFC è stato sostituito da due nuovi gruppi: il gruppo di esperti scientifici sugli additivi alimentari e sulle fonti di nutrienti aggiunte agli alimenti (ANS) e il gruppo di esperti scientifici sui materiali a contatto con gli alimenti, gli enzimi, gli aromatizzanti e i coadiuvanti tecnologici (CEF). La responsabilità della valutazione delle sostanze aromatizzanti è stata ora assunta dal gruppo di esperti scientifici CEF.