Comunicare l'incertezza scientifica: approccio su misura per una maggior trasparenza

Destinatari diversi possono comprendere meglio le incertezze scientifiche quando le espressioni e i formati comunicativi vengono adattati alle loro esigenze. Il nuovo approccio mirato dell’EFSA alla comunicazione dell'incertezza nella scienza aiuterà i comunicatori a rafforzare ulteriormente la trasparenza dei pareri scientifici dell’Autorità.

Destinata principalmente ai comunicatori scientifici, la guida è una pubblicazione collaterale alla guida del 2018 sull'analisi dell'incertezza nelle valutazioni scientifiche curata dal comitato scientifico EFSA nel 2018. L'EFSA sta gradualmente implementando questi due nuovi documenti orientativi destinati a valutatori e comunicatori.

Più chiarezza per chi deve assumere decisioni

Barbara Gallani, responsabile del dipartimento comunicazione all'EFSA, ha dichiarato: "Gli approcci armonizzati dell'EFSA all'analisi dell'incertezza scientifica e ora anche alla comunicazione dell'incertezza stanno migliorando l’omogeneità e la chiarezza dei nostri pareri scientifici a beneficio dei soggetti responsabili di decisioni nel sistema di sicurezza alimentare dell'UE.

"In particolare, l'approccio alla comunicazione che abbiamo sviluppato mira ad aumentare la comprensione di come i nostri esperti scientifici esprimono fiducia nei metodi e nelle evidenze scientifiche di supporto utilizzate nelle proprie valutazioni e conclusioni sui rischi potenziali".

Come è stata sviluppata la guida

La guida alla comunicazione dell'incertezza è uno strumento innovativo e pratico per comunicatori, che fornisce informazioni sull’incertezza e si basa su ricerche e conoscenze in ambito sociale.

"Per la prima volta all'EFSA, esperti di discipline che fanno capo a scienze sociali come sociologia e psicologia hanno contribuito allo sviluppo di una pubblicazione ufficiale dell'EFSA, lavorando insieme ai nostri valutatori esperti di scienze naturali e ai nostri comunicatori scientifici", ha affermato Barbara Gallani.

Prove della comprensione/consapevolezza da parte delle persone circa le informazioni sull'incertezza e su come le usino sono state desunte da ricerche pubblicate. Ci si è avvalsi inoltre di diversi studi emersi grazie a una consultazione pubblica.

Applicando queste risultanze a esempi di valutazioni scientifiche dell’EFSA, gli esperti hanno sviluppato un insieme di istruzioni pratiche e consigli per comunicatori, da applicare in genere e in contesti specifici. Queste informazioni sono suddivise per diverse tipologie di pubblici (ad esempio tecnico, informato, principiante) che sono stati raggruppati in base a criteri come alfabetizzazione scientifica e familiarità con le questioni di sicurezza alimentare.

Collaborazione con partner e portatori di interesse

La redazione della guida si è avvalsa del dialogo con i partner EFSA della Commissione europea e degli Stati membri dell'UE. I gestori del rischio e i comunicatori sono stati periodicamente informati sul suo sviluppo e hanno contribuito alla versione finale tramite seminari e consultazioni. Sono stati coinvolti anche gruppi di portatori di interesse quali ONG, associazioni di consumatori e operatori del settore alimentare.

Barabara Gallani ha poi concluso: "Man mano che apportiamo migliorie alle nostre metodologie scientifiche - compresi i nostri approcci alla comunicazione - il nostro obiettivo rimane quello di assistere i partner che gestiscono il sistema di sicurezza alimentare dell'UE, nell'interesse dell'Europa e dei suoi cittadini".

Media contacts

Relazioni Stampa EFSA
Tel. +39 0521 036 149
E-mail: Press@efsa.europa.eu