L'EFSA rafforza la propria politica di indipendenza

L'EFSA ha ora una politica di indipendenza solida e ben equilibrata, ha dichiarato oggi il suo consiglio di amministrazione dopo aver approvato una serie di nuove misure per rafforzare ulteriormente l'imparzialità dell’Autorità e salvaguardarla da indebite influenze.

Jaana Husu-Kallio , presidente del CdA, ha dichiarato: "La politica che abbiamo concordato oggi è il risultato di mesi di dibattiti e consultazioni. Ringraziamo i nostri portatori di interesse e il pubblico per i loro validi suggerimenti, che sono stati vagliati con grande attenzione. Il sistema in atto era già solido ed efficace ma lo abbiamo ulteriormente rafforzato.

“L'indipendenza non è questione a caratteri netti: si tratta di raggiungere il giusto equilibrio tra la necessità di attrarre esperti e il garantirsi contro indebite influenze esterne. Ovviamente c’è chi penserà che avremmo potuto andare oltre, ma sono sicura che abbiamo raggiunto il giusto equilibrio".

Ha poi aggiunto: "La prossima sfida è quella di attuare la politica, per passare dalle parole all’azione. Lo faremo entro la fine del 2017 in modo che le nuove regole possano essere utilizzate per la procedura di rinnovo della composizione dei nostri gruppi scientifici, il cui mandato inizia nel 2018".

La serie di garanzie già in atto all'EFSA si basa su un sistema completo, teso a evitare conflitti di interesse tra i suoi esperti scientifici esterni. Tali misure comprendono:

  • Un sistema di controllo a più livelli delle dichiarazioni degli interesse annui (ADoI); dichiarazioni specifiche degli interessi (SDoI) e dichiarazioni orali degli interesse (ODoI). Gli ADoI sono presentati da tutti i membri del comitato scientifico , dei gruppi scientifici e dei gruppi di lavoro dell'EFSA.
  • Tutti le DoI vengono sottoposte a vaglio per individuare potenziali conflitti relativi alle attività professionali e agli interessi finanziari di un esperto.
  • È disponibile una serie di opzioni per risolvere i conflitti, ad esempio l'esperto può essere considerato ineleggibile per a diventare membro o presidente di un gruppo scientifico oppure gli può essere richiesto di lasciare una posizione o cedere gli interessi in una società.
  • I controlli di conformità vengono eseguiti su un campione di DoI due volte all'anno da parte di personale non coinvolto nel processo di valutazione e convalida.
  • Periodiche revisioni e controlli esterni sono effettuati dalla Corte dei conti europea, dal Servizio di audit interno della Commissione europea e da soggetti esterni.

La politica aggiornata include ora:

  • Una nuova definizione di ciò che costituisce un conflitto di interessi, che allinea l'EFSA alle norme più recenti adottate dalla Commissione europea per i suoi comitati di esperti.
  • Un insieme completo di regole sull’astensione professionale per incompatibilità” (cooling-off): gli esperti esterni saranno automaticamente esclusi dall'adesione ai gruppi scientifici dell'EFSA se nei due anni precedenti abbiano collaborato con organismi che operano in aree connesse al mandato dell'EFSA in qualità di dipendenti, consulenti o esperti scientifici. Le regole di sbarramento si applicano anche ad esperti che nello stesso periodo abbiano ricevuto finanziamenti alla ricerca da tali organismi.
  • Il requisito che gli esperti dichiarino la percentuale dei loro guadagni annui ricevuti da qualsiasi organizzazione, organismo o società le cui attività ricadano nelle aree di attività dell'EFSA. Tali informazioni saranno pubblicate e usate come parte integrante della valutazione delle DoI.
  • Pubblicazione dell'elenco delle organizzazioni partner dell'EFSA come autorità nazionali e internazionali, università o istituti di ricerca.
  • Gli esperti degli Stati membri che partecipano a riunioni di revisione tra pari sono soggetti alle stesse misure di verifica e trasparenza degli esperti dei gruppi scientifici.

Bernhard Url, direttore esecutivo dell'EFSA, ha dichiarato: "Sono lieto che il nostro organo direttivo ci abbia dotato di un insieme così stringente di misure. La consulenza scientifica dell'EFSA vale poco se non è affidabile, e il pubblico ci concederà tale fiducia solo se vede che siamo indipendenti ".

Media contacts

Relazioni Stampa EFSA  
Tel. +39 0521 036 149
E-mail: Press@efsa.europa.eu