Aggiornata la metodica della dose di riferimento

E’ stato pubblicato oggi un aggiornamento della guida del comitato scientifico sulle modalità con cui i gruppi di esperti scientifici dell'EFSA debbono applicare la metodica della dose di riferimento (BMD) nelle proprie valutazioni scientifiche. Per promuoverne l’attuazione, dall’1 al 2 marzo prossimi si terrà un seminario che sarà videotrasmesso in diretta streaming sul sito web dell'EFSA.

La metodica della BMD migliora l'utilizzo dei dati dose-risposta tratti da studi su animali da esperimento, onde meglio caratterizzare e quantificare i potenziali rischi da sostanze chimiche presenti nella catena alimentare. E’ in uso all'EFSA sin dal 2009 e l'esperienza acquisita tramite la sua applicazione nonché recenti sviluppi metodologici hanno spinto gli esperti dell'EFSA ad aggiornare le linee guida, di cui citiamo i punti salienti:

  • aggiornata la sezione sulle modalità di applicazione dell’approccio BMD in pratica, con il modello di calcolo della media ora raccomandato come metodo preferito per calcolare la BMD.
  • I modelli predefiniti per l'analisi della BMD sono stati rivisitati ed è stato introdotto un nuovo criterio.
  • Un nuovo diagramma di flusso e un nuovo modello forniscono una guida passo-passo per eseguire e riferire un'analisi BMD. 

Si pubblica oggi anche la relazione circa la consultazione pubblica sulla bozza di linee guida tenutasi nel 2016. La consultazione ha raccolto utili intuizioni e contributi dalla comunità scientifica e da altre parti interessate, aiutando gli esperti dell'EFSA a portare a termine questa importante guida.

Seminario EFSA sulla dose di riferimento

L'1 e 2 marzo prossimi l'EFSA terrà a Bruxelles un seminario che riunirà staff dell'EFSA ed esperti dei suoi gruppi scientifici che si occupano di valutazione dei rischi da sostanze chimiche nella catena alimentare. Sono invitati a partecipare rappresentanti dei seguenti organismi: Agenzia europea per i medicinali, Agenzia europea per le sostanze chimiche, DG SANTE e comitati scientifici della Commissione europea, Comitato congiunto FAO-OMS di esperti sugli additivi alimentari, nonché organismi non-UE di valutazione del rischio. Sono stati inoltre invitati anche valutatori del rischio delle autorità di sicurezza alimentare degli Stati membri dell'UE che lavorano specificamente alla modellazione dose-risposta.

Il seminario mira a diffondere la conoscenza della versione aggiornata della guida EFSA e a mettere al corrente i partecipanti dell’esistenza di un nuovo strumento web per l'analisi della BMD (piattaforma EFSA-Proast). Si vuole inoltre promuovere la diffusione generalizzata- in Europa e non solo- della metodica BMD e della sua applicazione armonizzata.