L’EFSA fornisce un aggiornamento sull’impiego delle specie Bacillus nell’alimentazione animale

L'EFSA mette ora a disposizione dei richiedenti una guida sulle modalità per effettuare la valutazione della sicurezza degli additivi per mangimi contenenti oppure prodotti dalle specie Bacillus.

Le specie Bacillus sono batteri comunemente utilizzati nei mangimi come probiotici o come fonti di altri additivi per mangimi. Alcuni ceppi producono tossine che possono causare malattie di origine alimentare negli esseri umani, con sintomi come diarrea, nausea o vomito.

Questo documento contenente le linee guida, che è una versione aggiornata del parere emanato nel 2011, fissa dei criteri per distinguere i ceppi pericolosi da quelli che non lo sono. L’EFSA propone che i richiedenti usino metodi basati su colture cellulari in vitro per valutare la capacità dei ceppi di produrre tossine. Se emergeranno conoscenze e approcci scientifici nuovi, gli esperti dell’EFSA sono pronti a vagliarli.

Nel 2013, prima di completare la guida, è stata indetta una pubblica consultazione sulla versione ancora in bozza, onde garantire di integrare nella versione finale la più ampia gamma possibile di opinioni e informazioni scientifiche.