L’EFSA valuta la sicurezza della formaldeide nei mangimi

La formaldeide è attualmente impiegata come additivo nei mangimi e come conservante nel latte scremato destinato ai suini. In una valutazione del rischio condotta da esperti dell’EFSA si conclude che, se da un lato non vi è alcun rischio per la salute dei consumatori esposti a questa sostanza tramite la catena alimentare, inalarla può invece provocare il cancro. Occorre pertanto assumere appropriate misure per ridurre l’esposizione ai mangimi contenenti formaldeide da parte dei lavoratori del settore.