Parere sull’aspartame rinviato a novembre 2013

L’EFSA e la Commissione europea hanno concordato di estendere il termine di scadenza della nuova valutazione dell’aspartame da parte dell’Autorità per poter disporre di tempo sufficiente a esaminare e trattare le nuove informazioni e i commenti pervenuti tramite la pubblica consultazione sul parere in bozza.

Grazie ai commenti ricevuti, gli esperti del gruppo scientifico dell’EFSA sugli additivi alimentari e le fonti di nutrienti aggiunti agli alimenti (gruppo ANS) hanno individuato aspetti della bozza del parere e passi cruciali della metodologia scientifica applicata - compresa l’espressione delle incertezze - che essi desiderano chiarire meglio prima di procedere alle conclusioni finali. Ciò garantirà che il parere scientifico dell’EFSA integri appieno le informazioni ricevute e che i soggetti aventi un interesse in questo lavoro siano in grado di capire agevolmente come il gruppo scientifico ha tratto le proprie conclusioni.

Dal 9 gennaio al 15 febbraio 2013 l’EFSA ha tenuto una consultazione pubblica online sulla versione preliminare del proprio parere scientifico riguardante la nuova valutazione dell’aspartame (E 951) usato come additivo alimentare. Il 9 aprile l’Autorità ha concluso il processo tenendo una riunione di aggiornamento e verifica per discutere dei commenti pervenuti. L’EFSA ha ricevuto oltre 200 commenti su argomenti come: i criteri in base ai quali gli esperti EFSA selezionano gli studi per valutare il rischio; la sicurezza dei metaboliti dell’aspartame e come esprimere al meglio le incertezze evidenziate nella bozza di parere.

Notes to editors
  • L’8 gennaio 2013 l’EFSA ha indetto una consultazione pubblica sulla bozza del proprio parere scientifico vertente sulla nuova valutazione dell’aspartame (E 951) come additivo alimentare. Tutte le parti interessate sono state invitate a esprimere un commento sul parere in bozza tramite la consultazione pubblica online entro il 15 febbraio 2013.
  • L’aspartame è una sostanza a elevato potere edulcorante, a basso tenore calorico, circa 200 volte più dolce del saccarosio (zucchero da tavola). La nuova valutazione dell’aspartame fa parte della nuova, sistematica valutazione di tutti gli additivi alimentari autorizzati per l’impiego nell’UE anteriormente al 20 gennaio 2009. Per il quadro normativo dell’UE sugli additivi alimentari, come i dolcificanti, e sul ruolo dell’EFSA in relazione all’aspartame.
  • Anche se l’EFSA ha analizzato i nuovi studi sull’aspartame in passato, questa è la prima completa valutazione del rischio dell’aspartame richiesta all’EFSA e condotta dal gruppo di esperti scientifici ANS dell’Autorità. Per informazioni dettagliate sulla bozza di parere scientifico dell’EFSA in merito alla sicurezza dell’aspartame, resa disponibile per la consultazione pubblica.
Media contacts

Relazioni Stampa EFSA  
Tel. +39 0521 036 149
E-mail: Press@efsa.europa.eu