L’EFSA fa il punto della situazione sull’Applications helpdesk evidenziando le iniziative future in merito

Notizia
20 novembre 2012

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), per dare risalto al primo anniversario del servizio Applications helpdesk, fornisce oggi al pubblico un aggiornamento su questo servizio, istituito per fornire supporto, consigli e informazioni ai soggetti che richiedono un’autorizzazione, agli Stati membri e alle parti interessate.

Questo innovativo servizio, gestito da un’apposita unità dell’EFSA, è stato avviato nel novembre 2011. Si tratta di uno sportello unico a disposizione di coloro che hanno necessità di porre quesiti sulle richieste di valutazione in vista dell’autorizzazione di prodotti, sostanze e processi regolamentati, e per la convalida di indicazioni sulla salute apposte sui prodotti alimentari. Ai sensi della legislazione europea, molti alimenti e mangimi devono essere sottoposti a una valutazione del rischio prima che ne sia consentito l’uso sul mercato.

Durante un primo, proficuo periodo di 12 mesi, lo sportello ha risposto a centinaia di domande ricevute attraverso il sito web dell'EFSA, riguardanti una serie di questioni tra cui gli ingredienti alimentari, gli OGM, gli additivi per mangimi, l’alimentazione e i materiali a contatto con gli alimenti. Più della metà delle richieste è pervenuta dall’industria. L’Applications helpdesk ha organizzato sessioni di scambio d’informazioni con le parti interessate nell’ambito di un’iniziativa, tuttora attiva, finalizzata a rafforzare la cooperazione. Entro la fine dell’anno si saranno tenute quattro “sessioni informative sulle richieste di valutazione” con i portatori di interesse, mentre ulteriori sette sessioni sono già in cantiere per il 2013.

Lo sportelloè diventato anche il riferimento amministrativo centrale per il disbrigo dei nuovi fascicoli presentati all’Autorità e ciò ha alleggerito il carico di lavoro delle unità scientifiche dell’EFSA, permettendo loro di focalizzare meglio la propria professionalità sulla valutazione del rischio basata su presupposti scientifici.

Servizio e innovazione

Per Bergman, a capo della direzione Valutazione scientifica dei prodotti regolamentati, ha dichiarato: “L’Applications helpdesk ha accresciuto la nostra capacità di offrire una struttura snella e orientata alla clientela, che informa e guida i soggetti che richiedono un’autorizzazione, il che equivale a sostenere l’innovazione nell'Unione europea”.

“Questo è comunque solo l’inizio, essendovi un vero potenziale per sviluppare ulteriormente il servizio. Quanto agli sviluppi futuri, è nostra intenzione raggiungere un numero sempre maggiore di richiedenti e di portatori di interesse, e in modo nuovo. Inoltre, elemento non meno importante, desideriamo ampliare il ventaglio di quanti ritengono il nostro servizio utile e pertinente. Per esempio, il prossimo anno l’Applications helpdesk si concentrerà, tra l’altro, su come meglio far fronte alle necessità delle piccole e medie imprese (PMI) d’Europa”.

L’EFSA sta cercando di creare un ufficio specializzato per le PMI nell’ambito dell’Applications helpdesk e di sviluppare sul proprio sito web una sezione dedicata a questo settore vitale dell'economia. Inoltre, nell’ambito del proprio complessivo compito di sostenere l’innovazione, è in corso uno studio di fattibilità per capire con che modalità le richieste di valutazione possano essere presentate online.

Il prossimo anno l’Applications helpdesk condurrà anche un’indagine per offrire ai portatori di interesse l’opportunità di suggerire servizi che si vorrebbe fossero offerti in futuro. Questo permetterà all’EFSA di mirare meglio il supporto offerto e di offrire servizi su misura per diversi settori scientifici dei prodotti regolamentati. A partire dal 2014 l’EFSA condurrà a cadenza annuale un’inchiesta sul grado di soddisfazione degli utenti, onde garantire un continuo miglioramento del servizio.

Per informazioni i giornalisti possono rivolgersi al servizio:
Relazioni Stampa EFSA
Tel. +39 0521 036 149
E-mail: Press@efsa.europa.eu