L’EFSA pubblicherà una dichiarazione sulla potenziale tossicità del glifosato impiegato negli erbicidi e nel mais geneticamente modificato NK603

Notizie in breve
19 settembre 2012

L’ EFSA è a conoscenza del nuovo articolo di Séralini et al. pubblicato su Food and Chemical Toxicology il 19 settembre 2012, che esamina la potenziale tossicità del glifosato utilizzato come erbicida e nel mais geneticamente modificato NK603 tollerante agli erbicidi. L’EFSA segue costantemente gli sviluppi scientifici inerenti al proprio lavoro e, in tale contesto, valuterà la pertinenza dell’articolo tenendo in considerazione le prove scientifiche disponibili, inclusi i recenti studi che valutano, nel lungo periodo, la tossicità potenziale di alimenti derivati da colture geneticamente modificate.

L’EFSA è impegnata a sostenere le istanze decisionali nazionali e dell’UE, garantendo che la propria consulenza scientifica risponda a tale questione, che richiede competenza in ambito di organismi geneticamente modificati, pesticidi, sostanze attive a livello endocrino e possibili effetti a basse dosi. L’EFSA riveste un ruolo unico per fornire tale consulenza, in virtù del lavoro svolto nei campi suddetti.