“Una comunicazione efficace non si affida alla fortuna” Venerdì 13: l’EFSA e gli Stati membri pubblicano le linee guida per la comunicazione del rischio

Comunicato stampa
13 luglio 2012

Nell’ambito di un’iniziativa congiunta intrapresa con le agenzie nazionali per la sicurezza alimentare, l’EFSA pubblica le nuove linee guida per la comunicazione del rischio: “Alimenti: temporale in arrivo? Ricette collaudate per la comunicazione del rischio”. Ravvisando con chiarezza la necessità di una guida pratica e l’intenzione di tutti i Paesi partecipanti di condividere insegnamenti ed esperienza allo scopo di rafforzare la comunicazione del rischio all’interno del sistema europeo di sicurezza alimentare, sono state pubblicate le linee guida in oggetto.

Anne-Laure Gassin, direttore della comunicazione dell’EFSA, spiega: “I comunicatori delle autorità sanitarie pubbliche di tutt’Europa spesso si trovano ad affrontare l’arduo compito di valutare cosa comunicare, quando farlo e come farlo al meglio. Lo scopo di queste linee guida è quello di fornire un quadro per aiutare i professionisti della comunicazione a prendere questo tipo di decisioni, analizzando i diversi approcci comunicativi in un’ampia varietà di situazioni che possono verificarsi quando si valutano e si comunicano i rischi e le preoccupazioni legati all’alimentazione in Europa.

I comunicatori dell’EFSA, le agenzie nazionali per la sicurezza alimentare di tutta Europa[1] e la Commissione europea collaborano all’interno del gruppo di lavoro sulla comunicazione del foro consultivo (AFCWG) dell’EFSA. L’elaborazione delle linee guida rientra nell’obiettivo generale di condividere le migliori prassi nella comunicazione del rischio. Uno dei principali obiettivi dell’AFCWG è quello di promuovere la cooperazione e l’omogeneità nella comunicazione del rischio (una delle maggiori priorità previste nella “Strategia di comunicazione EFSA”), in particolare fra i valutatori del rischio degli Stati membri e dell’EFSA.

Le linee guida pubblicate oggi saranno rivedute e aggiornate periodicamente con casi-studio sulle migliori prassi. In linea con lo spirito di collaborazione di quest’iniziativa, i professionisti del settore possono inviare eventuali commenti o suggerimenti al seguente indirizzo: riskcommunications@efsa.europa.eu

Per informazioni i giornalisti possono rivolgersi al servizio:
Relazioni Stampa EFSA
Tel. +39 0521 036 149
E-mail: Press@efsa.europa.eu


[1]Gli Stati membri dell’UE e i rappresentanti delle autorità nazionali per la sicurezza alimentare dell’Islanda e della Norvegia possono partecipare attivamente al gruppo di lavoro, mentre la Svizzera e i Paesi candidati partecipano in qualità di osservatori.