Foro consultivo

Il foro consultivo dell’EFSA rappresenta il collegamento tra l’EFSA stessa e le autorità nazionali per la sicurezza alimentare di:

  • tutti i 28 Stati membri dell’UE;
  • Islanda;
  • Norvegia.

Partecipano poi in veste di osservatori alcuni rappresentanti delle autorità nazionali di sicurezza alimentare della Svizzera e dei Paesi canditati all’ingresso nell’Unione europea.

I suoi membri rappresentano ciascun organismo nazionale responsabile della valutazione del rischio nell’UE, in Islanda e in Norvegia, con osservatori in rappresentanza della Svizzera e della Commissione europea. Il foro, presieduto dal Direttore esecutivo dell’EFSA, è il fulcro dell’approccio partecipativo dell’EFSA alla collaborazione con gli Stati membri dell’UE. Grazie ad esso l’EFSA e gli Stati membri possono unire le forze per affrontare le questioni di valutazione e comunicazione dei rischi in Europa. I membri si avvalgono del foro per fornire consulenza all’EFSA su questioni scientifiche, sul suo programma di lavoro e sulle sue priorità, oltre che per affrontare i rischi emergenti con la massima tempestività. I membri sono impegnati nell’attuazione di una strategia per il rafforzamento del lavoro di rete incentrata sulla condivisione delle informazioni scientifiche, sulla messa in comune delle risorse e sul coordinamento dei programmi di lavoro. I membri si sono impegnati a:

  • scambiare dati scientifici;
  • coordinare le attività e i messaggi di comunicazione del rischio;
  • affrontare questioni controverse e pareri contrastanti;
  • organizzare gruppi di lavoro con l’incarico di concentrarsi collettivamente su tematiche specifiche;
  • coordinare le attività ed evitare duplicazioni.

Il foro aiuta inoltre le autorità nazionali a condividere le informazioni e coordinare le attività tra di loro.

EFSA's Strategy for Cooperation and Networking with Member States.

Per ulteriori dettagli si rimanda a: