55a seduta del consiglio di amministrazione dell'EFSA: il cda adotta le raccomandazioni inerenti alla valutazione esterna, la bozza del piano di gestione e di bilancio di previsione 2013

Parma
13 dicembre 2012

I membri del consiglio di amministrazione dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare hanno adottato una serie di raccomandazioni a seguito della seconda valutazione esterna indipendente dell'EFSA, per garantire che l'EFSA continui a migliorare le modalità con cui adempie le proprie responsabilità nel fornire consulenza scientifica indipendente e di alta qualità alle istanze politiche di tutta l'Unione europea.

Riunitosi a Parma, il consiglio ha adottato la bozza del piano di gestione dell'EFSA per il 2013 e la bozza di bilancio preventivo di 78,05 Mio EUR. L'EFSA rivedrà la programmazione delle proprie attività di cooperazione scientifica volte ad adottare un approccio più strategico e pluriennale, in linea con la propria strategia scientifica. La parte del bilancio destinata alle sovvenzioni scientifiche e ai contratti di appalto aumenterà di 1,3 Mio EUR e ammonterà a 10,5 Mio EUR nel 2013, per sostenere ulteriormente la cooperazione dell'EFSA con le organizzazioni scientifiche degli Stati membri. Il consiglio ha inoltre dibattuto diverse proposte dopo una revisione degli indicatori di impatto, fra cui la proposta che l'EFSA lavori a più stretto contatto con le principali parti interessate al fine di quantificare in maniera più precisa l'impatto del proprio operato sulla salute pubblica dei cittadini dell'Unione europea.

Dopo la presentazione della relazione sullo stato di avanzamento dell’EFSA da parte del direttore esecutivo Catherine Geslain-Lanéelle, il consiglio ha dibattuto la questione degli studi di alimentazione a lungo termine sugli OGM e l’EFSA ha proposto di discutere ulteriormente con la Commissione europea le possibili soluzioni per colmare le lacune della ricerca in tale campo.

“L’EFSA sollecita la Commissione europea a dedicare fondi ai progetti di ricerca mediante il programma quadro della DG Ricerca che si occupa delle necessità in materia di valutazione del rischio, compresi gli esperimenti di alimentazione a lungo termine. Nell’ambito del suo costante impegno per l’avanzamento della ricerca, l’EFSA capeggerà l’iniziativa in collegamento con le pertinenti direzioni generali della Commissione europea, per garantire che questa iniziativa avanzi”, ha dichiarato Catherine Geslain-Lanéelle.

Per quanto riguarda poi la valutazione esterna, effettuata dai consulenti internazionali Ernst and Young, il consiglio ha preso nota che nella relazione si riscontra che l'EFSA adempie il proprio mandato e agisce in modo indipendente e trasparente, fornendo consulenza scientifica di alta qualità che avvalora la legislazione europea su alimenti e mangimi.

Il consiglio ha tenuto conto dei pareri emersi da una consultazione con il comitato scientifico dell'EFSA, la rappresentanza degli Stati membri nel suo foro consultivo, la piattaforma consultiva delle parti interessate dell'EFSA e il personale dell'EFSA, nonché delle discussioni sulla valutazione svoltesi nel corso della conferenza di alto livello organizzata dall'EFSA in collaborazione con la direzione generale Salute e consumatori della Commissione europea il 13 novembre 2012.

Il consiglio ha individuato quattro settori prioritari d'intervento, adottando una serie di raccomandazioni, tra cui:

  • garantire la sostenibilità a lungo termine delle attività dell'EFSA, per esempio ottimizzando il ruolo di esperti, personale e altri partner/organizzazioni nell'ambito del processo di valutazione del rischio;
  • accrescere la fiducia continuando a garantire l’indipendenza e a migliorare la trasparenza e l'apertura del proprio lavoro scientifico, ad esempio, aprendo al pubblico le riunioni dei gruppi di esperti; il consiglio raccomanda inoltre che la Commissione europea prenda in considerazione un maggiore coinvolgimento delle altre istituzioni dell'UE e delle parti interessate nella definizione e formulazione delle richieste di consulenza scientifica rivolte all'EFSA;
  • potenziare ulteriormente la capacità di valutazione del rischio dell'UE mediante una maggiore cooperazione con gli Stati membri, la Commissione europea e le altre agenzie dell'UE nella pianificazione del lavoro dell'UE, una migliore definizione delle priorità e un uso più efficiente delle risorse; a tal fine l'EFSA individuerà aree strategiche di investimento pluriennale per la cooperazione scientifica basata sulle esigenze scientifiche sia degli Stati membri che dell'Autorità;
  • rafforzare la chiarezza e l'accessibilità della comunicazione dell'EFSA e cercare di comprendere meglio la percezione pubblica dell'indipendenza della consulenza scientifica dell'EFSA, oltre che rafforzare il dialogo con le parti interessate sulle misure adottate per garantire l'indipendenza del suo lavoro scientifico.

"Certamente l'EFSA, da sola, non può dare adempimento ad alcuna di queste raccomandazioni e dovrà collaborare con la Commissione europea, il resto delle istituzioni dell'Unione europea, le altre agenzie dell’UE, gli Stati membri e altri importanti soggetti aventi un interesse," ha dichiarato il presidente del consiglio di amministrazione Sue Davies.

"Il consiglio di amministrazione è consapevole del fatto che il ruolo dell'EFSA si è evoluto rispetto alla valutazione precedente: ora è un’organizzazione più matura e le richieste di consulenza sono diventate più complesse, richiedendo spesso un lavoro multidisciplinare in diversi settori scientifici".

"Tenendo ben presente ciò, l'EFSA dovrà porre maggiormente l'accento sulla definizione delle priorità e la pianificazione con i suoi partner, assicurando che rimanga impegnata, come sempre, a garantire l’indipendenza e a migliorare la trasparenza del proprio processo di valutazione del rischio", ha soggiunto.

Il consiglio ha dichiarato che monitorerà i progressi che verranno compiuti nell'attuazione delle raccomandazioni in materia di ciclo di pianificazione e gestione.

Per ulteriori informazioni, rivolgersi a::
Relazioni stampa EFSA
Tel.: +39 0521 036 149
E-mail: Press [at] efsa.europa.eu

Audiocast and documents


  1. 2. Welcome by the Chair and Adoption of the draft agenda
  2. Executive Director’s progress report
  3. EFSA’s external evaluation and recommendations from the Management Board
  4. Draft Management Plan 2013 and Draft Budget and Establishment Plan 2013
  5. Horizon 2020
  6. Appointment of some members of the Panels on ANS and CEF
  7. Report on EFSA’s impact indicators
  8. 2012 Budget execution and transfers
  9. Feedback from the Audit Committee
  10. New Financial Regulations
  11. AOB

 

Minutes