70a Riunione del consiglio di amministrazione dell’EFSA: il CdA elegge nuovo presidente, convalida piano di revisione della politica di indipendenza, discute di trasparenza dei dati e migrazione dell’EFSA Journal

Parma
5 ottobre 2016

Audiocast e documenti

I membri del consiglio di amministrazione dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare hanno eletto un nuovo presidente e due vicepresidenti. Il CdA ha convalidato la proposta di revisione della politica EFSA sull'indipendenza, valutato i progressi compiuti nel consentire l’accesso del pubblico ai dati della valutazione scientifica dei rischi e assistito a una presentazione sui vantaggi della migrazione dell’EFSA Journal a una nuova piattaforma di editoria scientifica.

Il CdA ha eletto all'unanimità Jana Husu-Kallio presidente per due anni e ha poi eletto Robert van Gorcom e Raymond O'Rourke vicepresidenti. Inoltre il CdA ha designato András Székács presidente e Andrej Simončič vice-presidente del comitato di revisione e controllo. Alla riunione hanno partecipato per la prima volta anche cinque nuovi membri del consiglio di amministrazione, dopo la loro nomina con mandato quadriennale da parte del Consiglio dell'Unione europea il 16 giugno scorso. Due membri del CdA sono stati nominati per un secondo mandato. [1]

“È un grande onore essere eletta presidente del consiglio di amministrazione dell’EFSA”, ha dichiarato Jana Husu-Kallio dopo l’elezione. "Il CdA continuerà a garantire che l'Autorità svolga la sua importante opera di garantire la sicurezza del cibo per i cittadini europei. Il nostro compito è quello di mettere a disposizione un quadro ottimale per sostenere l'EFSA nel suo sforzo di prevedere e rispondere ai sempre più complessi rischi e sfide nel campo della sicurezza alimentare".

Politica di indipendenza: il CdA convalida la soluzione prospettata

Il CdA ha approvato il calendario, i metodi operativi e i temi principali proposti dall’EFSA per la revisione della sua politica in materia di indipendenza. L'indipendenza è un valore chiave che guida l’operato dell'EFSA e sarà alla base dell'attuazione della sua strategia 2020. In totale convergenza con la visione e gli obiettivi della strategia, la revisione della politica di indipendenza mira a una maggior trasparenza, imparzialità ed efficienza di spesa nei processi decisionali dell'Autorità in ambito scientifico e amministrativo.

Tra i temi principali da affrontare ci sono la definizione di conflitto di interessi; l'individuazione degli interessi di natura finanziaria ed economica; la valutazione del finanziamento alla ricerca e alle attività scientifiche; nonché l'attuazione delle disposizioni sul periodo di incompatibilità professionale.

Guidata da un apposito gruppo di lavoro del CDA, l'EFSA stilerà una dettagliata proposta di aggiornamento della politica di indipendenza da sottoporre alla seduta del CdA nel marzo 2017.

Maggior accesso del pubblico ai dati delle valutazioni del rischio

L'accesso del pubblico ai dati è un elemento chiave della spinta dell'EFSA all’apertura e alla trasparenza, e una componente indispensabile della strategia dell'EFSA per il 2020. Ai membri del CdA sono state dunque presentate le attività in corso all’EFSA per allargare continuamente l'accesso del pubblico ai dati della valutazione scientifica del rischio condotta dall'Autorità.

Il cosidetto Data Warehouse, avviato nel 2015, consente libero accesso al magazzino dati dell’EFSA su consumi alimentari, contaminanti e preparati vegetali. Entro la fine dell'anno il magazzino sarà ampliato per includere dati su residui di pesticidi, zoonosi, composizione degli alimenti e rischi chimici.

Guardando al futuro, l'EFSA affronterà temi al momento irrisolti come la tutela dei dati commercialmente sensibili, la pubblicazione di dati grezzi e il collegamento tra gli atti scientifici dell’EFSA e le fonti di dati su cui essi si basano.

EFSA Journal: già evidenti i benefici dell’editoria professionale

I consiglieri hanno appreso come i vantaggi del passaggio della pubblicazione scientifica di punta dell'EFSA, l'EFSA Journal, all'editore professionale Wiley nell’aprile 2016 siano già evidenti. Wiley offre all’EFSA una soluzione di editoria integrata per i suoi lavori scientifici ed è di supporto all'Autorità nel suo impegno a una maggiore apertura e coinvolgimento del pubblico.

L'EFSA si avvantaggia ora di una maggiore coerenza editoriale ed efficienza organizzativa, nonché di una migliore visualizzazione dei dati e loro interoperabilità. Altri vantaggi sono una maggior visibilità dei lavori dell'EFSA presso le comunità delle scienze alimentari e biologiche, un miglior collegamento alle citazioni, una più estesa sensibilizzazione del pubblico grazie alle reti dei media sociali e una valutazione d’impatto in termini di informazione. 

[1]
I cinque nuovi membri del consiglio di amministrazione dell'EFSA sono: Aivars Bērziņš (Lettonia), Zita Čeponytė (Lituania), Didier Houssin (Francia), Giuseppe Ruocco (Italia) e Andrej Simončič (Slovenia). Due membri sono stati rinnovati alla carica di consiglieri: Jaana Husu-Kallio (Finlandia) e Michael Winter (Germania). 

Per informazioni i giornalisti possono rivolgersi a:
Ufficio stampa EFSA
Tel.: +39 0521 036 149
E-mail: Press [at] efsa.europa.eu

Audiocast e documenti

  1. Opening of the meeting by the European Commission 
  2. Board members’ Declaration of Interests
  3. Election of the Chair and Vice-Chairs of the Management Board
  4. Nomination of the Chair and Members of the Audit Committee
  5. Adoption of the agenda
  6. EFSA progress report
  7. Open Data
  8. EFSA independence policy
  9. Revised operational procedures of the Advisory Forum
  10. Implementing Rules of Staff Regulations
  11. Update on the procedure for the renewal of the ANS and CEF Scientific Panels
  12. EFSA Journal
  13. Amendments to Art. 36 list of organisations
  14. Feedback from the Audit Committee
  15. EFSA’s budget:
  16. 2016 budget execution and transfers
  17. AoB