64a Riunione del consiglio di amministrazione dell’EFSA: il CdA discute del piano attuativo “Per un’EFSA aperta” e designa i candidati al comitato scientifico e ad alcuni gruppi di esperti – Disponibile la registrazione audio

Parma
19 marzo 2015

Il consiglio di amministrazione dell’EFSA ha dibattuto il piano attuativo “Per un’EFSA aperta”, che stabilisce le azioni per radicare trasparenza e apertura ancora più a fondo nei processi scientifici dell’EFSA. I membri del CdA hanno inoltre designato i candidati al comitato scientifico e a otto dei gruppi di esperti scientifici, la cui composizione deve essere rinnovata a luglio prossimo.

I membri hanno scambiato vedute sulla bozza di piano attuativo della prima fase della trasformazione in “Un’EFSA aperta”, che descrive le misure previste dall’EFSA per incrementare apertura e trasparenza e/o quelle suggerite dalle parti interessate nel corso di una pubblica consultazione in merito tenutasi nel 2014.

Nel piano particolareggiato l’EFSA ha elencato le misure già in corso o che verranno attuate entro la fine del 2016. Tra le aree d’intervento previste ci sono la semplificazione dei requisiti per assumere un ruolo attivo nelle pubbliche consultazioni e una maggiore accessibilità a pacchetti di dati importanti degli Stati membri, la fornitura di più ampie delucidazioni sulle ragioni per cui certi dati vengono o non vengono utilizzati in una data valutazione del rischio. Una seconda categoria di misure da valutare sarà oggetto di una esaustiva analisi costi-benefici.

"Si tratta di un'iniziativa molto interessante. L'EFSA ha già fatto molto per cercare di essere il più trasparente possibile, ma adesso si va ancora più in là ", ha commentato il presidente del consiglio di amministrazione Sue Davies.

Strategia EFSA:

Il consiglio ha inoltre analizzato i progressi compiuti nello sviluppare la strategia dell'EFSA verso l’anno 2020, a seguito di riflessioni iniziali espresse dai membri del CdA a dicembre scorso. Il consiglio ha poi discusso la bozza degli obiettivi proposti per la strategia, che sono:

  1. dare priorità al coinvolgimento del pubblico nei processi scientifici finalizzati alla regolamentazione;
  2. allargare la base delle evidenze dell'EFSA e massimizzare l'accesso ai suoi dati; 3) costruire nell’UE la capacità di applicare i processi scientifici a fini normativi e la comunità del sapere scientifico;
  3. armonizzare le metodologie di valutazione del rischio nell'UE;
  4. creare un ambiente e una cultura dell’apertura.

La bozza di strategia sarà ulteriormente vagliata dal consiglio a giugno, per venire poi sottoposta a consultazione pubblica.

Nomina degli esperti:

A seguito di un invito a manifestare interesse emanato nel 2014, il consiglio ha designato i candidati al comitato scientifico e a otto dei gruppi di esperti scientifici dell'EFSA, il cui mandato giunge a scadenza il 1° luglio 2015 e deve essere rinnovato per un ulteriore triennio. Ha inoltre stilato l’elenco di riserva dei candidati tra quelli risultati idonei.

Degli 807 candidati risultati idonei il consiglio ha designato 171 esperti per il comitato scientifico e per i seguenti gruppi di esperti: Salute e benessere degli animali (AHAW), Pericoli biologici (BIOHAZ), Contaminanti (CONTAM), Salute dei vegetali (PLH), Prodotti dietetici, nutrizione e allergie (NDA), Mangimi (FEEDAP), OGM (GMO), Prodotti fitosanitari e loro residui (PPR). I nomi degli esperti verranno resi noti alla fine di aprile 2015, una volta che essi avranno confermato la loro disponibilità ad accettare la nomina.

Piattaforma consultiva delle parti interessate:

Il consiglio ha deciso di prorogare di un anno l'attuale mandato della Piattaforma consultiva delle parti interessate dell'EFSA, ovvero dal 1 ° luglio 2015 al 30 giugno 2016. Tale proroga ha lo scopo di lasciare tempo per ulteriori consultazioni con una vasta gamma di parti interessate circa il modo migliore per mettere in atto il coinvolgimento delle parti interessate in maniera conforme al nuovo approccio “Per un’EFSA aperta”.

Programma di lavoro annuale 2016:

Il consiglio ha adottato il piano preliminare di gestione annuale dell’EFSA, il bilancio preventivo e la tabella dell’organico EFSA per il 2016, che risultano essere tutti in linea con il documento unico di programmazione dell’EFSA. Con un budget annuale stabile a circa 79.000.000 euro e una riduzione del 2% dei posti in organico, l’EFSA proseguirà nei propri sforzi per aumentare l'efficienza.

Punti salienti del programma di lavoro annuale 2016 sono i progetti del comitato scientifico per il completamento delle linee guida sull'espressione dell’incertezza nella valutazione del rischio, e per l’ulteriore sviluppo di linee guida sul peso delle prove e la pertinenza biologica. Nel contesto della propria strategia per attingere alla forte capacità di valutazione del rischio negli Stati membri dell'Unione europea, l'EFSA creerà ulteriori opportunità di formazione attraverso un programma di borse, in collaborazione con le agenzie alimentari nazionali.

Nel 2016 l'EFSA continuerà a sviluppare una comunicazione mirata ai pubblici di riferimento e perseguirà una maggiore partecipazione delle parti interessate esterne alle proprie attività attraverso tecnologie e metodologie innovative per il Web, tra cui il ricorso ai social media.

Per informazioni i giornalisti possono rivolgersi al servizio:
Relazioni Stampa EFSA
Tel. +39 0521 036 149
E-mail: Press [at] efsa.europa.eu

 

Audiocast and documents

64th Management Board meeting by EFSA eu

  1. Welcome by the Chair
  2. Adoption of the draft Agenda
  3. EFSA progress report
  4. Activity Report 2014
  5. Open EFSA
  6. EFSA Strategy 2020
  7. Preliminary Annual Management Plan, Budget & Establishment Plan 2016
  8. Appointment of the members of the Scientific Committee and eight Scientific Panels
  9. Anti-fraud strategy
  10. Extension of the mandate of the Stakeholder Consultative Platform
  11. Amendments to the Art. 36 list of organisations
  12. Feedback from the Audit Committee
  13. EFSA’s 2015 budget execution and transfers
  14. AOB

 

Minutes