L’EFSA, l’ECDC e la Commissione europea informano i deputati al Parlamento europeo sulle azioni congiunte dell’UE per combattere le malattie zoonotiche di origine alimentare

Bruxelles
10 ottobre 2011

Le malattie zoonotiche di origine alimentare [1] rappresentano una seria e diffusa minaccia per la salute pubblica, con più di 320 000 casi umani riferiti ogni anno nel territorio dell’Unione europea. L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e la direzione generale per la Salute e i consumatori (DG SANCO) si sono incontrati per fare il punto della situazione, individuare le difficoltà e presentare proposte utili alla prosecuzione del dialogo con i deputati al Parlamento europeo (PE), illustrando al contempo il ruolo e i compiti dei protagonisti dell’UE coinvolti nella lotta a queste malattie. L’evento che ha avuto luogo il 10 ottobre 2011 ha offerto la possibilità ai deputati al PE di discutere assieme a scienziati e gestori del rischio sia delle azioni intraprese per proteggere i consumatori dell’UE da malattie zoonotiche di origine alimentare sia degli aspetti ove è necessario apportare delle migliorie.

L’evento Animal-to-human diseases: How does Europe protect its citizens (Malattie da animale a uomo: come l’Europa protegge i suoi cittadini), presieduto dal vicepresidente del PE Dagmar Roth-Behrendt, ha fornito una panoramica dell’approccio integrato alla sicurezza alimentare adottato dall’UE per combattere zoonosi di origine alimentare. Nella sua introduzione il Direttore esecutivo dell’EFSA Catherine Geslain Lanéelle ha sottolineato che la cooperazione con gli Stati membri è fondamentale per rafforzare la capacità dell’Europa di comprendere meglio e combattere questi seri rischi per la salute pubblica.

A nome della Commissione europea, il direttore della DG SANCO Bernard Van Goethem ha presentato il complessivo quadro normativo UE attuato per tutelare i consumatori UE, sottolineando i grandi passi avanti fatti dall’UE nella lotta contro la Salmonella. In cinque anni (2004 2009) lo sforzo concertato di tutti i protagonisti UE contro le malattie zoonotiche ha contribuito quasi a dimezzare i casi umani di salmonellosi in Europa.

Dopo la presentazione di Van Goethem, la Dott.ssa Johanna Takkinen dell’ECDC e la Dott.ssa Pia Makela dell’EFSA hanno fornito una panoramica degli andamenti attuali nella prevalenza di Salmonella, Campylobacter e di altre malattie zoonotiche all’interno dell’UE. Sulla base dei dati raccolti dagli Stati membri dell’UE, le due agenzie redigono congiuntamente delle relazioni sintetiche annuali dell’UE sulle infezioni zoonotiche e sui focolai di origine alimentare, monitorando l’evoluzione della situazione in Europa e contribuendo a ispirare le misure di gestione del rischio.

Il professor Arie Havelaar, membro del gruppo di esperti scientifici sui pericoli biologici dell’EFSA, ha fornito ai deputati al PE informazioni sull’onere complessivo rappresentato dalle malattie di origine alimentare in Europa. L’EFSA ha stimato che l’aggravio economico complessivo della salmonellosi umana potrebbe ammontare a 3 miliardi di euro l’anno.

Il direttore dell’EFSA Hubert Deluyker ha illustrato un esempio concreto delle azioni intraprese dai protagonisti UE illustrando la risposta concertata ai focolai del ceppo di E. coli produttore di verotossina (O104:H4) che ha colpito l’UE nell’estate del 2011 e ha provocato quasi 50 decessi. Deluyker ha inoltre analizzato le sfide e gli insegnamenti tratti dalle indagini epidemiologiche sui focolai verificatisi in Francia e Germania. Anche il direttore dell’ECDC Marc Sprenger ha fornito il suo contributo in relazione a questo punto del programma, concentrandosi in particolare sulle misure che possono essere intraprese per migliorare la qualità delle segnalazioni dei casi di malattie a trasmissione alimentare da parte dei medici generici dell’UE.

Informazioni esaurienti sulle zoonosi reperibili sul sito web dell’EFSA

Per fornire ulteriori informazioni relative a questa importante minaccia per la salute pubblica alle parti interessate e al grande pubblico, l’EFSA ha anche pubblicato sul proprio sito web un pacchetto esauriente di informazioni riguardanti le malattie zoonotiche e il lavoro dell’Autorità in materia. Il pacchetto comprende informazioni di carattere generico e informazioni specifiche per alcune malattie ed è accessibile dalla sezione “Temi A-Z” del sito web.

Ordine del giorno

[1] Le zoonosi sono infezioni o malattie che possono essere trasmesse direttamente o indirettamente tra animali ed esseri umani. Le malattie zoonotiche di origine alimentare sono provocate dal consumo di cibo o di acqua contaminati da microrganismi, compresi batteri come Salmonella e Campylobacter, virus come norovirus e parassiti. Gli studi indicano che tra un terzo e metà di tutte le malattie infettive dell’uomo vengono trasmesse da animali.

Agenda (99.45 KB)
Presentations