Richieste di autorizzazione di OGM: strumenti

Nell'Unione europea l'impiego di organismi geneticamente modificati (OGM) è disciplinato da un apposito quadro giuridico. Nello specifico, la legislazione europea (regolamento (CE) 1829/2003; regolamento (UE) 503/2013 e direttiva 2001/18/CE) stabilisce che gli OGM possono essere autorizzati al commercio nell’UE solo al termine di una valutazione scientifica dei rischi che possono comportare per la salute umana, animale e ambientale.

Una parte integrante di tale disamina scientifica è la valutazione di esperimenti eseguiti in campo aperto per confrontare le caratteristiche compositive, agronomiche e fenotipiche delle piante geneticamente modificate (GM) rispetto alle loro controparti convenzionali. Nel 2009 il gruppo scientifico GMO dell'EFSA ha adottato un parere scientifico vertente su Considerazioni statistiche per valutare la sicurezza degli OGM ,  onde mettere a disposizione una guida particolareggiata sulla resa delle prove in campo aperto e sulla loro analisi statistica. I principi, i concetti e i requisiti in termini di dati presentati nel suddetto parere scientifico sono stati convalidati anche nella guida del gruppo scientifico GMO dell’EFSA per la valutazione del rischio da alimenti e mangimi derivati da piante geneticamente modificate  e nel più recente  regolamento di esecuzione (UE) 503/2013.

Per fornire ulteriore assistenza pratica per l'analisi dei dati comparativi per la valutazione del rischio da piante geneticamente modificate, l'EFSA, in collaborazione con il Centro di ricerca di Wageningen, ha sviluppato un software per eseguire l'analisi statistica in base alle linee guida EFSA redatte dal gruppo scientifico GMO e in base ai dettami del regolamento (UE) 503/2013.

Il software permette l'inserimento dei dati e la loro analisi utilizzando i più recenti metodi statistici sviluppati e adottati dal gruppo GMO dell'EFSA per valutare il rischio da piante GM. Il software esegue un’analisi simultanea della pianta GM rispetto alle sue varietà di controllo (test di differenza) e alle varietà non GM di riferimento (test di equivalenza). E’ inoltre possibile inserire e analizzare fattori diversi.

Con un unico clic si genera un documento che elenca tutte le differenze significative e le rispettive categorie di equivalenza. Inoltre alcune impostazioni possono essere modificate a seconda delle esigenze specifiche dell'analisi da svolgere.

Il software è facile da usare e i dati possono essere importati da diverse fonti (ad esempio Excel).

Requisiti tecnici

Si prega di fare riferimento al manuale d’installazione (vedi sotto) per istruzioni dettagliate su come impostare il software:

Il software non richiede alcuna licenza per l'installazione e l'utilizzo da parte di qualsivoglia utente.

L'EFSA sarà lieta di accogliere eventuali osservazioni che possano contribuire al miglioramento di questo strumento elettronico dedicato agli OGM. I commenti vanno inviati a:  GMO.software [at] efsa.europa.eu.">GMO.software [at] efsa.europa.eu.

Dati relativi al consumo alimentare pertinenti alle richieste di valutazione di OGM

Le schede sottostanti forniscono i dati europei sul consumo di alimenti suddivisi per categorie di prodotti derivati da talune colture di interesse per la valutazione del rischio da OGM. I dati sono concepiti per integrare la valutazione dell'esposizione nelle richieste di autorizzazione di piante geneticamente modificate.